Ultimo aggiornamento

Ball Gags

Ball gag.

Il romanzo “50 Sfumature di Grigio” e il suo successivo adattamento cinematografico hanno introdotto a molte persone l’argomento del BDSM, ovvero l’insieme di pratiche sessuali che comprendono diverse attività legate, come indicate nell’acronimo, a bondage, dominio, sottomissione e masochismo. Sempre considerato un ambito della sfera sessuale di nicchia e non molto popolare, il successo al botteghino ha sicuramente stimolato la fantasia di molti nonché il desiderio di saperne qualcosa di più, cosa resa più facile anche da molte testate giornalistiche, tra cui anche il New York Times, che hanno cominciato a pubblicare articoli sui diversi aspetti del BDSM. Anche grazie a questo tipo di divulgazione, molti pregiudizi sono stati sdoganati e sempre meno persone hanno avuto il timore di essere giudicati nell’ammettere serenamente di praticarlo e di usare tutta una serie di sex toys, tra cui la ball gag, per avere esperienze quanto più possibile complete e soddisfacenti.

Cosa sono le ball gags?

Conosciuta anche come apribocca o maschera bondage, la ball gag è uno strumento di umiliazione composto da una palla di dimensioni variabili, che viene inserita nella bocca del sottomesso posizionandosi dietro i denti e sopra la lingua, e un cinturino regolabile che viene chiuso sulla nuca. In termini di simbologia, la pratica del gagging nel sesso ha un significato molto particolare perché va oltre le pratiche bondage più soft. L’utilizzo della ball gag, infatti, toglie al sub la possibilità di influenzare i giochi erotici attraverso l’uso della parola e, nei casi più estremi, anche di manifestare il piacere con gemiti e mugolii. Il sottomesso che accetta di avere una pallina in bocca si mette completamente nelle mani del dominante e, in questo caso, il rapporto di fiducia tra i due partner deve essere assoluto e totale.

Ball gag in silicone traspirante con morsetti per capezzoli.

Caratteristiche principali della maschera BDSM

Proprio perché usato come strumento di estrema dominazione, la ball gag è molto più utilizzata rispetto ad altri tipi di bavagli o bendaggi in cotone o materiale più morbido e meno costrittivo.

Ma, anche nel caso in cui si desideri usare questo tipo di maschera BDSM, c’è la possibilità di vagliarne le diverse caratteristiche e sceglierle di diverse tipologie.

  • Ball gags con pallina piena: sono le ball gags la cui pallina impedisce o limita notevolmente la possibilità di respirare attraverso la bocca, motivo per cui è detta anche “non traspirabile”.
  • Ball gags con pallina traforata: al contrario delle precedenti sono quelle “traspirabili” in quanto provviste di fori attraverso i quali possono passare sia aria che saliva. Sicuramente le più consigliate per i principianti che ancora non hanno dimestichezza con questo o altri tipi di toys BDSM.
  • Ball gags con palline intercambiabili: ovvero quelle che offrono la possibilità di inserire palline piene o traforate o di diverse dimensioni, per variare il tipo di giochi o passare da uno stadio principiante a uno più avanzato.
  • Ball gags con pinze per capezzoli: per non limitare l’esperienza al gagged bondage, queste ball gags aggiungono le pinze per capezzoli, applicate a due anelli utilizzabili anche con altri accessori, per dare sensazioni ancora più intense.
Ball gag in pelle italiana e silicone rosa.

Come scegliere le palline sadomaso?

Quando si decide di provare l’esperienza di tutti i sex toys, è necessario avere tutte le informazioni possibili per fare l’acquisto più adeguato alle proprie esigenze ma senza mai dimenticare che ci possono essere diversi fattori che possono influenzare la scelta. Anche se ci sono dei giocattoli che sembrano facilmente riproducibili in casa e che portano a crearli da sé, non bisogna scordare che possono diventare pericolosi e che è sempre meglio affidarsi a un prodotto industriale di alta qualità che garantisce determinati parametri di sicurezza. Ne consegue che anche il ball gang bondage implichi la decisione di scegliere prodotti che siano appropriati alla propria esperienza e sicuri in termini di materiali

  • L’esperienza: i livelli di esperienza vanno dal principiante, all’intermedio e all’avanzato. Nel primo caso si consiglia sempre di iniziare con palline di misure più ridotte e traforate per iniziare a fare pratica. A livello intermedio si può aumentare la grandezza e scegliere un materiale più rigido e si possono provare, alternativamente, palline traforate e piene. A livello avanzato, infine, possono essere usate palline di grandi dimensioni e di materiale più rigido.
  • Il materiale: i materiali delle palline più comunemente usati sono la più morbida plastica o il più rigido silicone ma, per riagganciarsi al discorso dell’esperienza, anche questi vanno scelti in modo responsabile. I più esperti, ad esempio, possono optare anche per morsi di metallo, vetro o legno. I cinturini possono invece essere di pelle, finta pelle o nylon e possono avere un tipo di aggancio a strappo, per toglierlo più velocemente, o con gancio o fibbia.

Come si puliscono le ball gags per bondage?

Parte della sicurezza delle palline sadomaso è data da una loro corretta manutenzione, come per tutti i sex toys, che siano gabbie per il pene, dildo, palline anali o altri accessori. In tutte le pratiche sessuali di qualsiasi natura c’è il naturale coinvolgimento di fluidi corporei e, di conseguenza, la pulizia ricopre un’importanza fondamentale. Nel caso delle ball gags è essenziale non correre il rischio di infezioni del cavo orale usando semplicemente acqua calda e sapone neutro, dopo aver letto le specifiche del produttore a seconda del tipo di materiale, o affidandosi a prodotti specifici per sex toys, che offrono anche una maggiore protezione antibatterica. Dopo averli asciugati vanno conservati possibilmente lontano da altri giocattoli in sacchettini o contenitori appositi.

Gomma ball gag.

Pro e contro della maschera bondage

Il vantaggio principale, dato, per ovvi motivi, dalla scelta di questo tipo di giocattolo, è dato dal fatto che la pratica consente di sottomettere lo schiavo in modo tale che non possa parlare o addirittura gemere o manifestare piacere in alcun modo. Questo perché, nel mondo BDSM, anche il silenzio può avere una sua eccitante valenza erotica e consentire di avere momenti di grande sensualità anche senza parole. Tuttavia, proprio per questa ragione, la principale accortezza è quella di chiedere, di tanto in tanto, al sub se sta bene e se consente a continuare, dato che non avrà la possibilità di fare ricorso alla parola d’ordine, decisa all’inizio, per fermare i giochi in caso di disagio (e questo specialmente se, con il bondage, sono stati legati anche gli arti e non c’è modo di farsi capire in altro modo). Inoltre, le ball gags non vanno utilizzate se il sub è steso o sospeso in quanto la saliva che si forma in bocca diventa molto più difficile o impossibile da deglutire e questo può portare al rischio di soffocamento e le dimensioni delle palline devono essere adeguate alla grandezza della bocca per evitare lussazioni della mandibola. La responsabilità maggiore è nelle mani del dominante che deve sempre accertarsi, con un controllo continuo e scrupoloso, che il sottomesso non sia mai in pericolo.

Conclusione

Essere dom/mistress o sub è una delle cose che, anche se non si pratica il BDSM abitualmente, fa comunque parte dei desideri di molte persone che vivono il sesso più piacevolmente se viene data loro la possibilità di essere, in qualche misura, più dominanti nei confronti del partner o più sottomessi. Le ball gags sono solo uno degli strumenti che possono far realizzare queste fantasie anche se il rispetto reciproco e la consensualità non devono mai venire a mancare per garantire un sesso piacevole ma, allo stesso, tempo, responsabile.

FAQ
Cosa sono le ball gags?
Le ball gags sono sex toys composte da una pallina, che può essere di diverse dimensioni e materiali, che viene applicata alla bocca e tenuta in posizione da un cinturino che avvolge il viso per agganciarsi sulla nuca.
Come si usano le ball gags?
Questi giocattoli devono essere innanzitutto puliti correttamente e della giusta dimensione, per adattarsi alla bocca del sottomesso. Vanno inoltre scelte della giusta tipologia a seconda dell’esperienza e accertandosi che il sub possa respirare liberamente dal naso.
Come si puliscono le ball gags?
Come molti altri sex toys sono sufficienti acqua calda e sapone antibatterico ma, per una maggiore sicurezza, si possono usare, a seconda del materiale, prodotti specifici. Vanno poi lasciati asciugare completamente e riposti in contenitori adeguati.

Tags: sex toys femminili, fallo anale, suction cup dildo, app vibratore, sex toys per lui, lingerie bdsm, giant dildo, mutandine vibranti, domande sul sesso da chiedere agli amici, strap on anale

Lascia un commento
L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *