BDSM

Gabbie di castità luxe Gabbie per pene
Pinze per i capezzoli Pinze per i capezzoli

Il mondo del BDSM è sicuramente tra i più trasgressivi e descrive diverse pratiche sessuali che oscillano tra il dolore ed il piacere. Ma non solo, in quanto l’acronimo nasconde le parole che portano gli interessati a praticare il bondage e la disciplina, la dominazione o sottomissione, il sadismo e il masochismo. Il BDSM richiede la presenza di due o più partner che decidono di ricoprire dei ruoli che, a seconda del tipo di rapporto instaurato, possono essere sempre gli stessi o intercambiabili.

Alcune persone sono solo dominanti, altre solo passive ma, in alcuni casi, i ruoli vengono scambiati dopo aver preso precisi accordi che riguardano anche l’incolumità personale, come l’uso di parole chiave da utilizzare per far cessare la dominazione quando il sub si sente in pericolo. Detto questo, ci sono innumerevoli tipi di giochi che gli amanti del genere possono svolgere con l’utilizzo di svariate tipologie di accessori per BDSM che creano ambientazioni e rapporti molto particolari.

Giocattoli BDSM

TOP 10: I migliori giocattoli BDSM del 2021

Products Informazione Il prezzo
Lovehoney All You Need Bondage Kit (20 Piece)
All You Need Bondage Kit
Caratteristiche: set
Informazioni sulla batteria: 1 batteria AAA
Velocità di vibrazione: velocità e modelli
Impermeabile: а prova di spruzzi
Diametro del canale: 1.25 pollici
Circonferenza: 5 pollici
Lunghezza inseribile: 6 pollici
Lunghezza interna: 5.5 pollici
Allergeni: senza ftalati
Vedi il prezzo
Fifty Shades of Grey Pleasure Overload 10 Days of Play Gift Set
Fifty Shades of Grey 10 Days of Play Gift Set
Caratteristiche: set
Informazioni sulla batteria: 2 batterie LR41, 1 batteria AAA
Allergeni: senza ftalati, senza lattice
Vedi il prezzo
Liberator Talea Spreader Bar Cushion with Cuffs
Spreader Bar Cushion with Cuffs
Tessuto: finta pelle
Chiusura: velcro
Lunghezza: 30 pollici
Vedi il prezzo
Fantasy for Her Vibrating Pussy Pump and Tongue Vibrator Kit
Vibrating Pussy Pump and Tongue Vibrator
Materiale: silicone
Flessibilità: ferma
Tipo di alimentazione: ricaricabile
Impermeabile: sommergibile
Lunghezza inseribile: 5 pollici
Circonferenza: 4.25 pollici
Caratteristiche: set
Allergeni: senza ftalati
Vedi il prezzo
Master Series Rikers Stainless Steel Locking Chastity Cage
Steel Locking Chastity Cage
Materiale: metallo
Flessibilità: ferma
Chiusura: serratura e chiave
Lunghezza: 3 pollici
Lunghezza interna: 3 pollici
Diametro interno: 1,5 pollici
Allergeni: senza lattice
Vedi il prezzo
ElectraStim Bi-Polar ElectraPaddle Leather Spanking Paddle
ElectraStim Leather Spanking Paddle
Materiale: pelle
Flessibilità: flessibile
Lunghezza: 13.5 pollici
Vedi il prezzo
Twitch Hands-Free Vibrating Clitoral Stimulator
Hands-Free Vibrating Clitoral Stimulator
Materiale: silicone
Flessibilità: ferma
Tipo di alimentazione: ricaricabile
Durata: 120 minuti
Lunghezza: 4 pollici
Impermeabile: sommergibile
Allergeni: senza ftalati
Velocità di vibrazione: velocità multiple
Vedi il prezzo
Pumped Automatic Rechargeable Clitoris and Nipple Pump Set
Pumped Clitoris and Nipple Pump Set
Materiale: plastica dura
Flessibilità: flessibile
Tipo di alimentazione: ricaricabile
Durata: 120 minuti
Allergeni: senza ftalati
Impermeabile: no
Lunghezza: 13 pollici
Vedi il prezzo
Fifty Shades of Grey Bound to You Faux Leather Ankle Cuffs
Bound to You Faux Leather Ankle Cuffs
Materiale: finta pelle
Chiusura: clip
Caratteristiche: adatto ai vegani
Allergeni: senza nickel
Vedi il prezzo
Vedi tutti i modelli di giocattoli BDSM

Oggettistica costrittiva per BDSM

L’approccio al BDSM solitamente implica l’utilizzo di diverse tipologie di accessori che hanno lo scopo di bloccare o limitare i movimenti del sottomesso mentre ci si prepara ai giochi di disciplina e umiliazione. Per raggiungere l’immobilizzazione vengono usati articoli bondage di vario tipo che possono essere più soft o più hot, a seconda dei gusti personali.

  • Corde per bondage: nel vostro bondage gear, non possono mancare corde di materiale naturale o sintetico, che servono a impedire i movimenti del sottomesso legando alcune parti del corpo o sospendendolo a qualche struttura o per avvolgere il corpo, spesso seguendo alcune particolari discipline giapponesi.
  • Collari e guinzagli da bondage: i collari vanno indossati attorno al collo sia a scopo puramente decorativo che funzionale. I primi hanno solitamente piccoli oggetti ornamentali mentre i secondi sono utilizzati per impostare una determinata posizione, per i giochi di ruolo, per esaltare l’autorevolezza del dominante o come simbolo di appartenenza del sub al dominante, che lo trattiene tramite un guinzaglio.
  • Bavagli e dilatatori per bocca: sono stringhe utilizzate per impedire al sub di parlare e sono generalmente in pelle o finta pelle e presentano, nella parte frontale, una palla, un dildo o un morso che vengono inseriti in bocca e che, nel caso non siano forati, permettono di respirare solo dal naso. I bavagli a bocca aperta, invece, sono intesi per forzare l’apertura della bocca e non impediscono completamente di parlare.
  • Manette e cinghie: sia per i polsi che per le caviglie, sono tra i primi oggetti utilizzati dai principianti. Grazie all’utilizzo di cinghie morbide, servono al fissaggio di mani e piedi tra di essi o ad una struttura metallica.
  • Cinghie da letto: sono appositamente ideate per essere fissate al letto e immobilizzare il corpo sia con l’utilizzo di manette per polsi e caviglie che con stringhe allungabili da posizionare sotto il materasso.
  • Nastri da bondage: sono nastri di materiale plastico usato per ammanettare o bloccare alcune parti del corpo ad una postazione. Pur essendo appiccicosi sono auto-fissanti e non provocano ferite o lacerazioni alla pelle.
  • Barre di sospensione: sono le attrezzature sadomaso che, come intuibile dal nome, vengono fissate al soffitto o a strutture metalliche e permettono di sospendere il corpo in aria bloccando la testa e le braccia.
  • Cappucci: non possono essere definite maschere in quanto sono di un materiale molto elastico che li rende dei veri e propri cappucci che aderiscono completamente alla testa e al viso. In alcuni casi hanno tre aperture per occhi e bocca, in altri non ne hanno affatto ma sono di materiale traspirante.
  • Barre di sollevamento: sono barre, generalmente in legno o metallo, con dei punti di attacco sulle estremità su cui polsi e caviglie vengono legati in modo da tenere distanziate le gambe e le braccia del sottomesso.
Bavaglio per bocca.

Mobili per BDSM

Tra gli strumenti per BDSM sono compresi anche dei veri e propri pezzi di arredamento ovvero particolari tipi di mobili, panche, letti, sedie e quant’altro possa stimolare l’immaginazione e rendere i giochi ancora più piccanti. I mobili per il sesso sono progettati non solo per essere belli da vedere ma hanno delle caratteristiche supplementari per facilitare alcune posizioni o suggerirne di nuove.

  • Sedie per bondage: di diverse forme e dimensioni per meglio adattarsi al corpo del sottomesso, hanno la particolarità di avere delle aperture strategiche che lasciano scoperte alcune parti del corpo, specialmente i genitali e l’ano, per permettere al dominante di stuzzicarle.
  • Gabbie per BDSM: di pelle, gomma, rete, verticali o orizzontali o a forma di corpo, la gabbia sadomaso ha lo scopo di aumentare l’umiliazione del sub che prova una maggiore sottomissione non solo fisica ma anche mentale.
  • Letto per bondage: progettati per essere usati con diversi tipi di oggetti per bondage quali nastri e manette, permettono sia la tortura che la provocazione erotica e hanno diverse forme che permettono di posizionare il corpo in vari modi o metterlo completamente sottovuoto, come i vacuum beds.
  • Cavallo per bondage: possono avere forme diverse ma, in linea generale, si tratta di una panca con quattro gambe su cui il sub può adagiarsi a cavalcioni in diverse posizioni.
  • Panche per bondage: sono panche di diverse forme per far mantenere al sub in una posizione orizzontale, in ginocchio, piegato o completamente disteso.
  • Croce per bondage: è un dispositivo a forma di X che, con l’aiuto di manette o nastri, tiene il sub con gli arti divaricati lasciando esposta la totalità della parte anteriore o posteriore del corpo.
  • Gogna per bondage: se volete essere messi alla gogna, ecco il dispositivo composto da un palo o da uno stand su cui si appoggia una struttura con le aperture per bloccare la testa e le mani.
Gabbie per BDSM.

Accessori per la deprivazione sensoriale

La deprivazione sensoriale è piuttosto diffusa tra le persone che praticano il BDSM e consiste nel privare il sub della percezione di uno o più sensi attraverso l’utilizzo di alcuni articoli appositamente ideati per rendere il soggetto momentaneamente muto, sordo o cieco o per impedirgli di avvertire stimoli cutanei o olfattivi. Alcuni di questi accessori BDSM sono estremi ma, specialmente i principianti, possono utilizzare qualcosa di più soft.

  • Bendaggi per occhi: possono essere sciarpe, nastri o mascherine che tolgono all’individuo la possibilità di vedere e prevedere le mosse del partner e danno alla persona bendata la possibilità non solo di venire sorpresa ma anche di concentrarsi maggiormente sugli stimoli che riceve.
  • Cappucci: sono coperture integrali per il viso, a volte senza nessuna apertura, per privare chi li sperimenta sia dell’olfatto, che della vista che dell’udito oltre a consentire l’anonimità, nascondendo tutti i tratti del volto.
  • Maschere per il viso: possono comprendere sia le maschere che coprono il volto parzialmente e con varie fantasie ma anche cappucci meno costrittivi che presentano qualche apertura. In entrambi i casi, data la privazione di alcuni sensi, aumentano il piacere che si avverte in altre parti del corpo.
  • Sacco a pelo bondage: la persona che vi si introduce viene completamente immobilizzata perché, pur essendo molto simile ad un normale sacco a pelo, il tessuto aderisce strettamente al corpo impedendone i movimenti. L’effetto visivo è praticamente quello di una mummia.
Bendaggi per occhi.

Accessori per gioco d’impatto BDSM

I giochi d’impatto sono le pratiche in cui vengono utilizzati toys BDSM per colpire il corpo e percuoterlo con frustini, palette, cinghie o verghe. Solitamente il sottomesso, durante questa attività, è bloccato o legato in modo da limitarne i movimenti e trae contemporaneamente dolore e piacere dall’essere picchiato. Ma andiamo a vedere quali sono gli strumenti che servono a svolgere questa attività!

  • Frustini: il loro scopo è quello di infliggere un dolore piacevole e la scelta può essere fatta tra gatti a nove code, frustini da equitazione, fruste per bestiame e molti altri.
  • Flagellatori: sono praticamente i sostituti delle mani per sculacciare o colpire il corpo durante la pratica sessuale. Sono composti da un’impugnatura e da molte frange di diverso materiale e con caratteristiche diverse.
  • Palette: sono gli oggetti con la superficie più ampia e sono decisamente più rumorosi di altri oggetti da impatto. I materiali più scelti sono legno e plastica, pelle o finta pelle. Negli ultimi due casi possono avere un centro di cartone o plastica per essere più flessibili e meno dolorosi.
  • Verghe: utilizzate per il caning sono bacchette i cui materiali sono solitamente fibre naturali, quindi elastiche e flessibili, che vengono normalmente usate per bastonare le natiche o la parte alta delle cosce.
  • Frustini da equitazione: sono esattamente come sembrano, ovvero frustini composti da una verga flessibile con impugnatura che sull’estremità può avere o meno una palettina di materiale morbido.
Frustini da equitazione. Visualizza tutti i giocattoli BDSM

Abbigliamento BDSM e fetish

Contrariamente a quanto molti possono pensare, il sesso non viene praticato solo da corpi nudi, anzi! Molti praticanti del BDSM hanno un dress-code specifico, sia per gli incontri sessuali che sociali, che permette di soddisfare l’immaginazione più insolita. L’abbigliamento, infatti, non ha regole precise ma si adatta a quelle che sono le preferenze soggettive e può comprendere costumi, lingerie BDSM, corsetti, scarpe e accessori di vario tipo, compresi quelli per feticisti a seconda della parte del corpo da cui sono particolarmente interessati. Non è più una questione di moda ma di quello che piace!

  • Lingerie da bondage: sono capi intimi sia femminili che maschili di diverso tipo caratterizzati da stringhe o nastri da bondage per mettere in risalto le parti intime o i seni non solo lasciandoli scoperti ma anche abbellendoli con trasparenze e accessori ornamentali.
  • Abbigliamento in lattice: dall’intimo alla corsetteria, dalle gonne ai pantaloni alle tute, l’abbigliamento in lattice stimola i sensi aderendo al corpo con la sua morbidezza e rendendola una seconda pelle.
  • Imbracature: sono pettorine di varie misure e in diversi materiali che avvolgono il corpo e a cui sono applicati anelli o aperture per applicare altri strumenti di restrizione.
  • Corsetti: sono i bustini che, nei tempi andati, avevano la funzione di correggere difetti ortopedici ma che, nel BDSM, diventano parte della lingerie soprattutto sotto forma di stringivita.
  • Catsuits: a meno che vogliate indossare anche delle orecchie feline, non ha a che fare con i gatti ma sono tute in materiale elastico e cerniera che aderiscono perfettamente al corpo facendone risaltare le forme.
  • Vestiti e gonne fetish: perché non indossare, sopra la lingerie o un corsetto, un vestito sadomaso aderente o una gonna sexy? Di diversi materiali, fattezze e lunghezze, solo il meglio per stimolare l’immaginazione dei vostri partner.
  • Abbigliamento in PVC e vinile: essendo due materiali morbidi si adattano facilmente e aderiscono al corpo ed è quindi possibile scegliere qualsiasi capo di abbigliamento dalle tute ai corsetti, dai guanti all’intimo, dalle gonne ai miniabiti.
Imbracature.

Stimolazione sessuale

Contrariamente a quanto si possa pensare il BDSM non è solo sadomaso così come non è solo bondage o feticismo. Si tratta di un’esperienza erotica senza dubbio diversa in cui il piacere ha confini più ampi e che prevede ruoli molto precisi e l’utilizzo di una svariata gamma di accessori, alcuni dei quali atti alla tortura ma solo ed esclusivamente finalizzata all’estasi. Ma vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta, perché sicuramente ci sarà qualcosa che vorrete aggiungere al vostro kit BDSM!

  • Pompe per pene e vagina: anche se diverse per adattarsi all’anatomia maschile o femminile, hanno la stessa finalità ovvero quella di amplificare la sensibilità dei genitali facendo aumentare la pressione grazie ad una pompa collegata ad una coppa per le donne o a un tubo cilindrico per gli uomini.
  • Pinze per capezzoli e clitoride: ovvero un modo diverso di stimolare due zone particolarmente sensibili ed erogene strizzandole energicamente. Il piacere aumenta notevolmente, grazie ad un maggiore afflusso di sangue, se vengono applicate e rimosse consecutivamente.
  • Rotella di Wartenberg: normalmente usata in medicina per testare alcune funzioni neurologiche, è composta da un’impugnatura a cui è fissata una rotella dentata. Le sensazioni percepite dalla persona sulla cui pelle viene fatta scorrere sono soggettive e vanno dal dolore, al solletico al piacere a seconda delle pressione applicata.
  • Strizza testicoli: sono oggetti BDSM ball stretchers sono fasce e dispositivi di vari materiali che vengono fissate alla base dello scroto e, in alcuni modelli, anche del pene, per allontanare i testicoli dal corpo e stimolare la zona inguinale.
  • Dilatatori uretrali: utilizzati sugli uomini sub dalle loro dominatrici, si inseriscono nell’uretra per aumentare l’eccitazione e rendere il pene più sensibile grazie alla stimolazione della sonda sulle sue pareti interne.
  • Vibratori: è uno dei giocattoli BDSM, e non solo BDSM, che non può mancare. Di qualsiasi tipo, modello, fattezza o materiale, con le sue vibrazioni potrà stimolare tutte le parti del corpo preferite dai capezzoli al clitoride per lei allo scroto al glande per lui.
  • Macchine dell’amore: sono tutti i dispositivi motorizzati, dai più semplici ai più elaborati, utilizzati per ottenere movimento, strofinamento, pulsazione o spinta a seconda del giocattolo che vi viene inserito.
Pinze per capezzoli.

Controllo dell’orgasmo e dispositivi di castità

Alcuni dei giochi tra dominatori e sottomessi si basa sull’edging, che consiste nel negare o ritardare il proprio orgasmo o quello del partner. Potrebbe sembrare una tortura ma, in realtà, il ritardare l’orgasmo aumenta l’eccitazione e, quando finalmente viene concesso, è molto più intenso. Per agevolare questa pratica vengono spesso usati oggetti particolari che, dopo aver portato il partner al massimo della stimolazione, impediscono il raggiungimento del piacere. Tra quelli più utilizzati ci sono:

  • Gabbie di castità: è praticamente una cintura di castità da uomo ed è una gabbia per il pene, di metallo, silicone o plastica, nelle quali il membro viene inserito per impedirne l’erezione e per dare il completo controllo al partner che, in qualità di dominatore, sarà in possesso delle chiavi per aprirle.
  • Cinture di castità: di forma diversa, per ovvi motivi, dalle gabbie, sono cinture in acciaio, titanio, gomma, silicone, pelle e altri materiali e si appoggiano sui fianchi della donna coprendo completamente la zona genitale per inibire sia la stimolazione che la penetrazione.
  • Anelli per pene: si usano quando si desidera che il pene mantenga l’erezione ma, nello stesso tempo, si vuole impedire l’eiaculazione. Vengono indossati alla base del pene e lo rendono estremamente sensibile grazie all’aumento del flusso sanguigno dato dal restringimento.
  • Humblers: sono delle gogne applicate dietro le cosce che tengono lo scroto in trazione e costringono l’uomo a rimanere accovacciato in quanto ogni tentativo di alzarsi sarebbe estremamente doloroso.
Gabbie di castità.

Sex toys elettrici

Ebbene sì, è possibile dare una scossa alle vostre attività erotiche grazie a dei giocattoli sessuali BDSM alimentati dalla corrente elettrica. Si tratta di elettrostimolatori che consentono di stuzzicare diverse parti del corpo e che, anche se simili a quelli usati dagli sportivi, sono però ideati per generare scariche meno intense e rendere i giochi meno pericolosi. Non va dimenticato che certe pratiche ritenute estreme devono comunque garantire sicurezza, anche se è possibile scegliere i gradi di intensità dello stimolo elettrico, e che vanno lette attentamente le modalità di utilizzo e le controindicazioni (ad esempio, per le persone che hanno particolari impianti medici come il pacemaker). Dalle donne vengono utilizzate sotto forma di elettrodi o pinze da applicare a capezzoli e grandi labbra o di sonde che vengono inserite nella vagina. Per gli uomini c’è invece la possibilità di scegliere tra sonde uretrali, guaine per il pene o anelli penieni e scrotali. Per entrambi i sessi, infine, esistono altri dispositivi per la stimolazione anale. La maggior parte di questi oggetti è controllabile con telecomando e vanno usati con lubrificanti diversi a seconda dell’uso interno o esterno.

Conclusione

Qualsiasi sia il ruolo che sentite più appropriato alla vostra personalità, ricordate che la sicurezza deve sempre essere una priorità e che le persone che praticano il BDSM devono essere consenzienti e prendere accordi precisi prima di iniziare qualsiasi tipo di gioco erotico. Presi questi due concetti come dei cardini imprescindibili, potrete dare sfogo a tutte le vostre fantasie e dare spazio all’immaginazione, anche grazie all’utilizzo della vasta varietà di toys BDSM disponibili sul mercato.

Scegliere le migliori giocattoli BDSM

Tags: sex toys per lei, slip con vibratore, sex toys palline, gabbia pene, extender pene, best dildo, anello pene, giochi erotici per coppia, miglior masturbatore uomo, dildo uomo