I vibratori

Vibratori anali Vibratori anali
Il vibratore clitorideo Vibratori clitoridei
Ovetti vibrante telecomandato Ovetti vibranti
Vibratori punto G Vibratori punto G
Vibratori con telecomando Vibratori con telecomando
Mutandine vibranti Mutandine vibranti

Si ritiene che per una donna sia molto più difficile raggiungere un orgasmo rispetto a un uomo, poiché tutte le sue sensazioni sono legate ai sentimenti, alle emozioni e al benessere psicologico. È consigliata l’attenta lettura di questo articolo alle persone che riescono raramente ad ottenere un orgasmo di alta qualità, per poter infine decidere di acquistare un vibratore.

Cosa sono i vibratori?

Il vibratore è un sex toy dotato di un vibro-motore incorporato, ed è progettato per stimolare le zone erogene femminili come ad esempio i capezzoli, l’ano o il clitoride. Può avere qualsiasi forma, ma nella stragrande maggioranza dei casi viene realizzato sotto forma di un fallo eretto. Tanti produttori vanno oltre e creano modelli dalle forme più stravaganti, per fare in modo che il vibratore possa essere messo in un qualsiasi posto visibile, senza dare la possibilità a qualunque persona di riconoscerlo o di capire per quale scopo sia pensato tale dispositivo. Il vibratore può essere utilizzato sia autonomamente, cioè per la masturbazione, sia sperimentandolo in coppia. Al giorno d’oggi questo dispositivo è il più popolare tra i giocattoli intimi. Tutti i modelli si differenziano per forma, per design, per il materiale, la velocità e le modalità e opzioni aggiuntive. Scegliere il vibratore giusto non è difficile, basta solo capire esattamente i propri desideri e le sensazioni che si vogliono ottenere con il suo utilizzo.

Molte donne non comprendono appieno il valore e l'importanza di quest’acquisto. Un vibratore scelto correttamente regalerà molti minuti piacevoli nella solitudine, insegnerà a parlare dei propri desideri e avvicinerà maggiormente i partner. Finalmente è possibile conoscere come sia la propria sensualità al massimo e imparare a godersi il sesso. I sex toys permettono di rinnovare la passione in una relazione in crisi e a vedere diversamente il partner. Tale acquisto deve essere concordato con il proprio partner tenendo conto della sua opinione. Di conseguenza la scelta del dispositivo intimo può diventare un affascinante gioco sessuale.

I principali modelli dei vibratori

Una persona che non si è mai interessata a un simile argomento, entrando per la prima volta in un negozio specializzato per adulti, sarà sicuramente molto confusa e scioccata. L’assortimento dei modelli offerti è veramente enorme, alcune categorie possono essere divise in altre sottosezioni, ma sarà sufficiente familiarizzare con i modelli più popolari:

  • Farfalle: sono chiamate cosi perché hanno la forma di una farfalla. Sono progettate per stimolare delicatamente il clitoride e le labbra vaginali. Inoltre, tale vibratore, può essere dotato di estremità aggiuntive per l’introduzione nel corpo.
  • Con il telecomando con i fili: questa categoria di prodotti ha un prezzo abbastanza alto. Il controllo di tali vibratori è molto comodo visto che i pulsanti non si trovano sul dispositivo stesso, ma su un telecomando.
  • Con il telecomando senza fili: tali vibratori hanno un prezzo più alto, poiché sono accompagnati da un telecomando senza fili, il che significa che il dispositivo può essere controllato a distanza.
  • Realistici: questi dispositivi intimi ricalcano al massimo la forma reale del pene eretto, fino alle vene più piccole. Spesso possono avere anche lo scroto.
  • Anali: questi giocattoli sono progettati per stimolare l’ano ed essere introdotti in esso. Generalmente non hanno grandi dimensioni e hanno un limitatore alla base.
  • Giganti: sono vibratori con delle dimensioni enormi, possono arrivare ad avere la lunghezza di 20 o più centimetri. Sono adatti alle persone esperte con il sesso anale e a quelle a cui piacciono i vibratori di grandi dimensioni.
  • Per il clitoride e il punto G: tali dispositivi hanno due estremità vicine, una delle quali stimola il clitoride, mentre l’altra viene introdotta nella vagina e stimola il punto G.
  • Con il riscaldamento: questi sono modelli molto interessanti che piaceranno a coloro che amano sensazioni acute e insolite. Possiedono un elemento riscaldante nel vibratore: ne riscalda la superficie e trasferisce il calore al corpo.
  • Ovetti vibranti: questi vibratori hanno una forma arrotondata e possono essere introdotti nella cavità vaginale. Un’ulteriore area di applicazione è il clitoride.
  • Per la doppia stimolazione: anche questi giocattoli hanno due estremità, ma questa volta sono destinate alla stimolazione della vagina e dell’ano.
  • Massaggiatori: il loro scopo principale è quello di rilassare i muscoli del corpo ed eliminare i crampi, ma è possibile utilizzarli anche per scopi interessanti e sessuali.
  • Per la suzione: il loro scopo principale è quello di agire sulla zona erogena senza un contatto diretto ma attraverso l’aria.
  • Per l’utilizzo in coppia: è adatto per gli esperimenti insoliti che portano sensazioni piacevoli ad entrambi i partner.
  • Impermeabili: il loro fascino consiste nel fatto che questi dispositivi sessuali possono essere immersi nell’acqua, per godere dell’orgasmo sotto la doccia, in piscina o in qualsiasi altro posto bagnato.
  • Multipli: sono modelli sbalorditivi che stimolano allo stesso tempo l’ano, il clitoride e la vagina.
  • Classici: sono falli vibranti senza alcun dettaglio aggiuntivo e con una forma tradizionale.

Le caratteristiche principali

Tutte le informazioni date in precedenza non sono sufficienti per scegliere il vibratore ideale. I due fattori più importanti, che non devono essere ignorati, sono il materiale e le dimensioni. Tradizionalmente i vibratori sono fatti con i seguenti materiali:

  • TPE;
  • TPR;
  • plastica;
  • silicone;
  • vetro;
  • metallo;
  • cloruro di polivinile;
  • ecopelle;
  • bioskin.

La massima attenzione dovrebbe essere rivolta ai modelli in polivinilcloruro e in silicone, in quanto sono piacevoli al tatto e semplici nella manutenzione. Il materiale bioskin imita la pelle umana e dà una sensazione più naturale, ma il prezzo di tale modello sarà abbastanza alto.

Per quanto riguarda le dimensioni possono essere le seguenti:

  • piccoli: 5-10 cm di lunghezza;
  • medi: 15-20 cm di lunghezza;
  • giganti: oltre i 20 cm di lunghezza.

Il diametro può variare dai 3 ai 5 cm e oltre. Analizzando tali caratteristiche bisogna tenere conto delle proprie capacità.

Consigli per l’uso

Per ottenere sensazioni piacevoli è molto importante utilizzare il dispositivo correttamente. Per fare questo bisogna solo ricordare i seguenti punti:

  • Leggere le istruzioni e le raccomandazioni del produttore. Capire come vengono regolate la modalità e la velocità delle vibrazioni.
  • Non bisogna affrettarsi ad introdurre il dispositivo intimo nella cavità vaginale o in quella anale. È consigliata l’applicazione prima sui capezzoli, sulle cosce e sulla pancia. Così facendo si ha la possibilità di scoprire la presenza di zone erogene delle quali prima non si era a conoscenza.
  • Prima di introdurre il sex toy nell’ano o nella vagina bisogna assicurarsi di aver applicato il lubrificante. È necessario inoltre tener conto del fatto che i lubrificanti a base di olio possono danneggiare la superficie del vibratore.
  • Dopo l’atto sessuale è indispensabile lavare il sex toy e non condividerlo con altre persone.
  • Se il vibratore deve essere utilizzato in coppia bisogna assicurarsi che il partner sia d’accordo.

Quale modello scegliere?

Tutto dipende dalle preferenze individuali, ma bisogna tenere conto di:

  • Il vibratore deve essere eccitante e visivamente piacevole. Durante la scelta bisogna rispondere alla domanda: “mi piacerebbe masturbarmi con questo dispositivo?”. Se la risposta è positiva bisogna sicuramente acquistare tale dispositivo.
  • Bisogna capire quali sensazioni si vogliono ottenere dall’utilizzo di questo sex toy. Deve avere un telecomando o semplicemente un pulsante? Si desidera provare l’effetto del riscaldamento o la stimolazione anale? insomma, vale la pena essere consapevoli dei propri desideri.
  • Se è il primo sex toy non bisogna acquistarne uno di dimensioni troppo grandi. È necessario dare la preferenza a misure piccole o medie, in modo che non si rimanga delusi.
  • Infine, vale la pena rivolgere la propria attenzione al prezzo: un vibratore di alta qualità può avere un prezzo elevato.

I vibratori anali

Non bisogna sottovalutare la sensibilità dell’ano, intorno ad esso si trovano tante terminazioni nervose, la stimolazione delle quali può fare ottenere orgasmi fantastici. Prima di acquistare un vibratore anale è necessario sapere che modelli sono disponibili:

  • Lisci: hanno la struttura perfettamente liscia. Tali modelli sono adatti per i principianti, inoltre, sono adatti anche per la stimolazione vaginale.
  • Con i rilievi: dotati di rilievi e irregolarità che forniscono un’ulteriore stimolazione.
  • Doppi: dispositivi adatti alle persone alle quali piace la doppia penetrazione.
  • Cunei con la vibrazione: sono progettati per l’introduzione nella cavità anale e per la contemporanea stimolazione.
  • Gonfiabili: hanno la capacità di vibrare e di espandersi dopo l’introduzione, creando una sensazione di massima pienezza.

I vibratori vaginali e per il punto G

Presumibilmente, questo prezioso punto si trova sulla parete anteriore della vagina. Di conseguenza questi dispositivi aiuteranno a trovarlo e a stimolarlo. Esistono i seguenti modelli di vibratori vaginali per il punto G:

  • Classici: sono vibratori senza alcun rilievo o funzione aggiuntiva. Hanno una forma anatomica e curva che facilita l’introduzione nella cavità vaginale. Possono essere di qualsiasi colore, la lunghezza del dispositivo varia tra i 15 cm e i 25 cm, inoltre hanno diverse modalità di vibrazione e possono essere utilizzati per il massaggio della prostata; questa è una buona opzione se si desidera organizzare giochi di ruolo.
  • Per il punto G e il clitoride: modelli che hanno due estremità le quali stimolano contemporaneamente entrambe le zone erogene.
  • Mini: tali stimolatori sono molto piccoli. La loro lunghezza raggiunge appena pochi centimetri, ma non si deve pensare che essi non siano in grado di regalare sensazioni piacevoli. Il vantaggio principale è che i mini vibratori possono essere portati e utilizzati ovunque.

I vibratori per il clitoride

Dal nome stesso è chiaro che questi dispositivi sono creati per la stimolazione della zona erogena principale delle donne, ovvero il clitoride. Sono disponibili i seguenti modelli per tale vibratore:

  • A distanza: la sua funzionalità è basata sulla pulsazione dell’onda che permette di ottenere un orgasmo senza avere un contatto diretto.
  • Doppio (vagina + clitoride): esso stimola contemporaneamente il clitoride e la vagina regalando così il doppio delle sensazioni piacevoli.
  • Doppio (vagina + ano): questo dispositivo è dotato di un’estremità aggiuntiva che stimola l’ano.
  • Multiplo (per la tripla stimolazione): tale dispositivo intimo stimola contemporaneamente l’ano, la vagina e il clitoride, permettendo di sperimentare degli orgasmi più potenti.

Gli ovetti vibranti

Si tratta di dispositivi intimi compatti con una forma arrotondata. Tutti i modelli hanno la stessa configurazione, l'unica differenza è nei metodi di controllo:

  • Senza il telecomando: questi modelli sono i più economici poiché dispongono di pulsanti per la regolazione, per questo il raggio della loro applicazione è estremamente limitato. Non sono adatti per un utilizzo costante e duraturo, visto che non ci sarà la possibilità di spegnerlo o accenderlo silenziosamente, oppure di cambiare la modalità di vibrazione.
  • Con il telecomando: sono modelli più costosi, ma, anche questi, non sono adatti ad un utilizzo costante e duraturo perché sono dotati di un telecomando con il filo.
  • Con telecomando wireless: come dicono i clienti questi sono i dispositivi più ergonomici. Possono essere utilizzati ovunque e regalare orgasmi stupendi.

I vibratori farfalla

Questi dispositivi possono essere dei seguenti tipi:

  • Clitoridei: essi sono progettati esclusivamente per la stimolazione della zona sensibile più conosciuta, il clitoride.
  • Con l’estremità per l’ano: oltre al clitoride tale dispositivo sessuale stimola anche l’ano.
  • Con l’estremità per la vagina: tale giocattolo intimo è dotato di un’estremità aggiuntiva che stimola la cavità vaginale.
  • Con estremità multiple: forse è il dispositivo intimo più desiderato. Grazie ad esso non ci sarà alcuna zona erogena non stimolata.

Conclusione

Riassumendo, ora è chiaro cosa sia il vibratore e il perché sia necessario. Non bisogna sottovalutare la sua importanza perché a volte, quando accuratamente selezionato, può aprire la porta al mondo della passione e del piacere e regalare gli orgasmi desiderati. Se le fantasie non sono mai state realizzate, ma c’è stato solo il desiderio, tale dispositivo sessuale sarà la scelta ottimale. Naturalmente l’acquisto del vibratore deve essere concordato con il partner o, meglio ancora, deve essere fatta la scelta insieme. Non bisogna avere il timore di esprimere a voce i propri desideri e le proprie fantasie sessuali. Inoltre è necessario ricordare che il sex toy perfetto non è quello che costa molto, ma quello adatto individualmente a una specifica persona. Esso deve iniziare a provocare sensazioni piacevoli già alla sola vista, per non parlare della fase di utilizzo.